Ingenuità

Ricordo quand’ero bambina,
negli occhi la magia,
la classica paura del buio…

Ricordo quand’ero bambina,
non ancora abituata
a questo mondo senza fiabe…
a questo mondo
fatto solo di incubi…

Nei miei occhi l’ingenuitą,
l’inconsapevolezza…
e vedevo solo
i mostri dei miei
remoti incubi…
ma una fata mi liberava…
io volevo essere grande…
ora sogno
di poter giocare come
la bimba che ero…
sii felice,
bambino che mi ascolti,
di questa tua etą…
fallo per me
che credo nei sogni…
non crescere…

ADRIANA

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *