Una fiaba antica

C’era una volta in uno oscuro bosco abitato da spiriti malvagi e da dispettosi folletti,un castello.

Al suo interno abitava una bellissima principessa insieme a suo padre.

ella era innamorata follemente del fornaio del borgo vicino;il padre che desiderava che la figlia andasse in sposa a un ricco signore,apprese la notizia dai suoi sudditi così costrinse la principessa Catrin a rimanere rinchiusa in un’oscura stanza.

Catrin intanto pensava al suo amato fornaio di nome Giacomo.

Egli cercava di liberarla ma veniva sempre scoperto.

Il matrimonio,con l’uomo ricco scelto dal padre,sarebbe stato celebrato fra poche settimane,così subito Catrin cercò di escogitare un piano: nella notte oscura sarebbe calata giù dalla finestra.

La notte era arrivata e nel castello non c’era nessuno,raccolse tutte le lenzuola che aveva trovato e riusci a legarle,e pian pian scese.

C’è l’aveva fatta! il peggio,però,doveva ancora arrivare,per sfortuna si sarebbe dovuta addentrare nello oscuro bosco.

sentì però la voce di un folletto che la sollecitò a seguirlo.

Catrin si accorse che era verso la via del paese, ma voltandosi per salutarlo era sparito.

Era bello riabbracciare il fornaio.

Così,dopo la fuga,il re comprese e accettò la volontà della figlia,efu celebrato subito il matrimonio e vissero felici e contenti.

VALERIA PEDACE
CLASSE 4 età 10

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *