Una storia nel bosco

C’erano una volta Topo Ciccio e Margherita che vivevano in un bellissimo bosco.

Margherita partorì due topolini: un maschio e una femmina. Il maschio lo chiamarono Giacomino: era tanto vivace e dispettoso; la femmina si chiamò Marta, era più intelligente di Giacomino.

In quel periodo il bosco era stupendo, con quei bellissimi colori che l’autunno dona alle foglie:marrone, giallo, rosso……

Un giorno Giacomino e Marta andarono a fare un pic-nic.

Margherita,la loro mamma, aveva portato una tovaglia a quadretti, la mise sulle foglie secche e tirò fuori una torta al cioccolato, un piatto di pasticcini e altre bontà da far venire l’acquolina in bocca.

Giacomino e Marta si nascosero dietro i sassi per giocare a nascondino. All’improvviso videro una talpa e cominciarono ad urlare.

I genitori preoccupati corsero subito a vedere cosa stava succedendo. ” Ma sono soltanto delle talpe! Le talpe sono nostri parenti!” Disse Margherita ridendo.

La talpa si guardò intorno con gli occhi socchiusi, incuriosita! Finalmente riuscì a vedere i suoi cari cugini, uscì dalla tana e baciò i suoi parenti.

I topolini invitarono le talpe a mangiare la torta cioccolato. Mentre si pastrocchiavano di cioccolata arrivò…….il lupo!

La talpa mentre mangiava si accorse del lupo perché riconobbe la sua ombra, le budella cominciarono a tremarle e non si tratteneva più dalla paura. Urlò:”Aiuto,aiuto, un lupo,ho tanta paura!!!!!”

Marta si girò meravigliata e disse: “Ma che cosa hai visto???”
La talpa spaventata e tremante rispose:”Ho visto un lupo!!!!!”
Giacomino si fece prendere dal panico: “Ho paura papà!”
Topo Ciccio guardò Margherita e disse:”Io sono allergico ai lupi!”
Tutti risposero: “Anche noi, scappiamo!” “Ma dove?”
La talpa disse:”Venite con me sotto terra, nella mia tana, e vedremo cosa si può fare.

” Va bene” risposero tutti insieme.

La talpa escogitò un piano: disse alla famiglia di Topo Ciccio di salire su per distrarre il lupo, mentre lei avrebbe scavato una galleria sotto il lupo che così sarebbe caduto nella loro trappola e sarebbe morto.

I topolini uscirono da sotto terra e cominciarono a fare marameo, marameo al lupo. Lo prendevano in giro gridandogli:” Quanto sei scemo!” Così lo fecero avvicinare alla trappola.

IL lupo sentì la terra tremare e cadde dritto dritto nella galleria della talpa.

Gridarono tutti insieme:”Evviva ,evviva, è morto!”

Il lupo fece finta di essere morto per evitare altri brutti scherzi.

La talpa e i topolini andarono via e il lupo, quando fu sicuro che non ci fosse più nessuno, uscì dalla trappola e corse via nel bosco.

La Seconda Elementare della Maestra Maria

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *