Un’avventura nel castello

C’era una volta Azzurrina, una bella bambina con i capelli azzurri, che stava giocando sulle montagne di Montebello, quando arrivarono i nemici.

I nemici erano i cavalieri della Tavola Rotonda, che abitavano in Francia. Volevano catturare Azzurrina, ucciderla e così farla diventare un fantasma.

Invece di prenderla, lei riesce a fuggire in un pozzo.

Il pozzo si trovava vicino al castello e conteneva un passaggio segreto che conduceva dentro al castello.

I guardiani del re, quando videro arrivare Azzurrina, andarono all’attacco e sconfissero i nemici.

Azzurrina raccontò al re, alla regina e a tutti quelli che vivevano nel castello la sua storia.

Il re e la regina le dissero:
– Perché ti sei allontanata dal castello, che ti diciamo sempre che fuori ci sono i nemici?

  • Perché quando giocavo con la palla i nemici non c’erano, sono arrivati dopo e mi hanno rubato la palla e me l’ hanno buttata nel fiume Parecchia. Mi aiutate a riprendere la mia palla tutta variopinta?

Loro risposero:
– Certo!!!!!!

Mentre il re e la regina cercano la palla nel fiume, ritornano i cavalieri della Tavola Rotonda, che erano diventati buoni perché erano stati sconfitti e così, avevano imparato bene la lezione!!!!!!!!!

I cavalieri andarono dal re e dalla regina, si misero in ginocchio per “chiedergli” perdono.

Il re e la regina, prima di perdonarli, li mandarono a cercare la palla e il re disse:
-Dopo avere trovato la palla, vi potete unire ai nostri soldati e andare a dormire con loro nella torre dell’avvistamento.

Quando i soldati restituirono la palla ad Azzurrina, lei fu molto contenta e li fece giocare con la sua palla variopinta.

 

Inventata dai bambini della Scuola Materna di Savignano sul Rubicone, sezioni ROSE e GIRASOLI, dopo aver effettuato la visita didattica al castello di Montebello

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *